A cosa serve la Termografia

Ispezione elettrica termografica

Foto da: Manuale di termografia ad infrarossi per applicazioni industriali – FLIR

La TERMOGRAFIA IR è una tecnica diagnostica assolutamente non distruttiva che, misurando la radiazione infrarossa emessa da un corpo, è in grado di determinarne la temperatura superficiale.

Vengono generate delle mappe, in falsi colori, rappresentative delle zone indagate. Queste mappe associano ad una temperatura rilevata un colore corrispondente. La sensibilità dell’apparecchiatura può arrivare anche ad alcuni centesimi di grado.

La mappatura della temperatura superficiale è fondamentale per poter valutare lo stato di conservazione dei materiali stessi. Materiali a differenti temperature sono sintomatici di patologie di degrado in atto sull’edificio o sull’impianto tecnologico analizzato.

L’uso della termografia è limitato solo dall’immaginazione di quelli che la usano. Ovunque esista una superficie termica o una temperatura anomala, la Termografia può essere applicata. Tutti gli oggetti, infatti, emettono energia termica e interagiscono con gli ambienti.

Quando un oggetto ha una temperatura più alta delle nostre mani, lo sentiamo caldo o che scotta: il calore si sposta dall’oggetto verso le nostre mani.

Allo stesso modo, quando un oggetto è più freddo, lo sentiamo freddo: il calore si sposta dalle nostre mani verso l’oggetto.

Il calore può propagarsi in diversi modi, uno di questi è simile alla luce visibile: si chiama radiazione di calore o infrarosso.

Un esempio è il calore del fuoco quando ci siamo di fronte: il calore dell’energia viaggia attraverso onde elettromagnetiche simili alla luce visibile.